Dichiarazione MUD 2017

Vi comunichiamo che il 30 Aprile prossimo scade il termine per la presentazione del MUD2017.

Documentazione necessaria alla compilazione del MUD:

  1. Registro carico/scarico rifiuti e quantitativi in giacenza al 31/12/2016;
  2. n° addetti occupati nel corso dell’anno 2016 (dipendenti a tempo pieno, titolari e soci se a busta paga – socio accomandante s.a.s. – soci CDA-); esclusi apprendisti.
  3. copie dei formulari di identificazione per il trasporto dei rifiuti (quarta copia);
  4. codice REA (da certificato CCIAA);
  5. documento di riconoscimento del Titolare/Legale Rappresentante della ditta (in corso di validità).

 

Le aziende che intendono avvalersi del servizio in oggetto potranno recarsi

entro il 10 aprile 2017

presso i nostri uffici di via Psaumida n° 38 o presso le sottoelencate sedi e sportelli CNA.

 

Sede/Sportello Indirizzo Tel. Giornate e Orari
CHIARAMONTE GULFI c/o Palazzo Comunale (Ufficio Anagrafe) 0932/711289 Tutti i Martedì ore 15:00 -18:00
COMISO Via Gen. Girlando  28 0932/961961 Lunedì, Giovedì,Venerdì ore 9:00 – 12:30    16:00 – 19:30
GIARRATANA Via G. Bovio 86 (adiacente Biblioteca Comunale) 334/3483695 Tutti i Martedì ore 16:00 -19:00
ISPICA Via Vittorio Veneto 20/A 0932/700065 Dal Lunedì al Venerdì ore 16:00 – 20:00
MODICA Corso Umberto 460 0932/947152 Dal Lunedì al Venerdì ore 9:00 – 13:00  16:00 – 19:30
POZZALLO Corso V. Veneto 111/A 0932/954793 Dal Lunedì al Venerdì ore 15:30 – 19:30
S. CROCE CAMERINA Via Gozzi s.n. (vicino biblioteca comunale)   Tutti i Martedì ore 15:00 -18:00
SCICLI Via Rosmarino 7 0932/841813 Dal Lunedì al Venerdì ore 15:30 – 19:00
VITTORIA Via E. Nicosia 9/A 0932/868420 Lunedì Mercoledì Venerdì ore 9:00 – 12:30  16:00 – 19:00

 

IMPORTANTE: LE DITTE CHE HANNO DELEGATO LA TECNASERVICE s.r.l. ALLA GESTIONE DEL REGISTRO CARICO/SCARICO NON DOVRANNO PRODURRE ALCUNA DOCUMENTAZIONE

Haccp e igiene alimentare

Le aziende del settore alimentare e quelle in cui i lavoratori sono a contatto con cibi e bevande devono conformarsi alla normativa HACCP(Hazard Analysis and Critical Control Points).

Questa certificazione attesta il rispetto delle leggi nazionali ed europee in materia di igiene, garantendo l’adozione di misure di prevenzione dei rischi per la sicurezza alimentare.

Il punto di partenza del sistema haccp riguarda la valutazione dei rischi chimici, biologici, fisici, che possono alterare la salubrità degli alimenti.

Data la varietà di tipologie di imprese e l’eterogeneità di prodotti e procedure utilizzati, la Commissione Europea ha redatto delle linee guida generali per facilitare lo sviluppo e l’applicazione del sistema. I GoodHygienePractice o GHP altro non sono che manuali di corretta prassi igienica, cioè documenti di supporto alla corretta applicazione dei sistemi di autocontrollo.

I principi generali su cui si basa l’elaborazione del piano haccp sono i seguenti:

  • Identificare i punti critici di controllo (i cosiddetti CCP – Critical Control Points) in modo da prevenire, ridurre o eliminare i rischi
  • Stabilire le opportune misure di prevenzione per questi punti critici
  • Monitorarestrutture e macchine, applicando procedure di sorveglianza efficaci
  • Adottare azioni correttive per mantenere sotto controllo i punti critici e stabilire le procedure da applicare per verificarne l’effettivo funzionamento
  • Redigere il manuale haccp corredato di documenti e registrazioni adeguati alla natura e alle dimensioni dell’impresa alimentare

Cos’è il Piano di Emergenza

Il Piano di Emergenza è una misura generale di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.
Il documento riporta le operazioni da compiere per una corretta gestione di incidenti, incendi, infortuni, fughe di gas, fuoriuscite di sostanze pericolose e altri eventi calamitosi (ad es. terremoti, inondazioni, ecc.) che determinano l’abbandono della struttura.

Continua a leggere